Barra delle Notizie

D’AMICO DOMINATRICE, DEL PIERO IL REALISTA

Lo zio Bergomi perfettino come quando giocava. Marchegiani le azzecca (quasi) tutte. Buffa? Troppi elogi

d'amico

di Cesare Lanza, pilule Corriere dello Sport Stadio

Sky ha vinto il “suo” campionato del mondo, tra le emittenti: ho avuto il piacere di prevederlo il primo giorno, oggi lo ribadisco, alla fine del torneo. Proviamo a fare il pagellone del team vincente…

ILARIA D’AMICO 9

Forse non sono oggettivo, mi piace tutto di lei, anche la voce stridula (erotica). Preparata, dominatrice ma misurata, competente. Ogni tanto (inconsapevolmente?) regala un doppio senso, su cui il suo partner più sfacciato, Massimo Mauro, si lancia puntualmente. Pressoché perfetta.

FABIO CARESSA 8

Dite quel che volete, ma il leader di Sky è il vero erede dei giganti della Rai, Nicolò Carosio e Nando Martellini, Enrico Ameri e Sandro Ciotti. Enfatico, retorico, eccessivo… ma nessuno ti coinvolge come lui. E ora, in ordine alfabetico:

DANIELE ADANI 6 e 1/2

Tra i commentatori, il più lucido. Peccato non abbia senso dell’umorismo. Compunto!

PAOLO ASSOGNA 6

Potrebbe fare e osare di più. Politicamente troppo corretto.

BEPPE BERGOMI 7

Lo zio è perfettino, come in campo. Gli consiglierei qualche stravaganza.

ALESSANDRO BONAN 6+

Simpatico proprio no. Battute forzate, ma sempre sul pezzo.

FEDERICO BUFFA 5/6

Ma volete farlo santo subito? Troppi elogi! Come autore non lo discuto, in video sempre alla ricerca, fastidiosa, di una letteraria diversità.

MAURIZIO COMPAGNONI 7

Dopo Caressa c’è lui. Puntuale, incalzante, trascinante nell’annuncio della rete-rete-rete!

BILLY COSTACURTA 7

Lieve, elegante, istintivamente simpatico, non è convenzionale nei giudizi, anche controcorrente.

ALEX DEL PIERO 6 e 1/2

Il più serio, mai spettacolare com’era in campo, ma educato e giudizioso, realista.

GIANLUCA DI MARZIO 6 –

È l’asso del mercato, ma acerbo e timido quando il mercato non è al centro del dibattito. Crescerà.

GIOVANNI GUARDALÀ 6+

Non delude, puntuale nello svolgere il compitino…

LUCA MARCHEGIANI 7 —

Non ha il carisma degli ex campioni, ma sbaglia raramente le valutazioni tecniche.

MASSIMO MARIANELLA 6+

Buona esperienza, indiscutibile esperienza internazionale. Un po’ sussiegoso.

GIANCARLO MAROCCHI 6 e 1/2

È stato un gran centrocampista. In studio anche è un jolly e un riferimento sicuro. Balotelli lo ha offeso dicendo che non capisce niente di calcio, e questa è una vera laurea ad honorem…

MASSIMO MAURO 7

In campo ha brillato di luce riflessa, avendo giocato e vinto con Zico, Maradona e Platini. In studio ha un “suo” ruolo importante, impertinente, libero di mente, un po’ goliardico e un po’ sapiente.

GIORGIO PORRÀ 6 e 1/2

Se sorridesse di più, gli spetterebbe il 7. Bravo e competente. Non è saccente, ma fa il possibile per sembrarlo.

PAOLO ROSSI 6 e 1/2

Opinioni di norma interessanti, ma non ha lo zic che lo portava al gol con stile folgorante.

MARIO SCONCERTI 7 +

È il guru autorevole dei servizi sportivi Sky. Rispettati come tutti i professori che hanno fatto la gavetta. Ammirevole nei pronostici.

GIANLUCA VIALLI 5/6

Un po’ come Buffa… Troppo elogiato. Dovrebbe liberarsi dalla presunzione (peraltro giustificata) di essere il numero uno: come si atteggiava in campo, idem in studio. Chiedo venia alle tante “figurine” meritevoli di una citazione, ma soprattutto ai registi e tecnici che hanno gran parte del merito del successi di Sky.

Share
Share
Share